Alta formazione

Laura Gorna

Materie: Violino prassi esecutiva e repertori, Quartetto
laura.gorna@conscremona.it

Nata in una famiglia di musicisti, Laura Gorna si è diplomata con il massimo dei voti presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano sotto la guida di Gigino Maestri, perfezionandosi in seguito con Salvatore Accardo all’Accademia “W. Stauffer” di Cremona.
Vincitrice del XXII Concorso “Città di Vittorio Veneto”, debutta giovanissima alla Sala Verdi di Milano suonando il Concerto di Khachaturian con l’Orchestra della Rai. Si esibisce in seguito nei principali teatri italiani e internazionali, ed è solista ospite presso numerose orchestre sotto la direzione dei più rappresentativi direttori.
Grande appassionata di musica da camera, Laura Gorna diventa nel 1992 membro del Quartetto Accardo e collabora in diverse formazioni con Bruno Giuranna, Toby Hoffmann, Rocco Filippini, Bruno Canino, Michele Campanella, Franco Petracchi.
Nel 2005, con la violoncellista Cecilia Radic e la pianista Laura Manzini, fonda “EsTrio”, che venne in seguito descritto da Lorenzo Arruga come “Tre musiciste ineccepibili, firmano un disco esemplare e intensissimo: saldezza e fantasia, cultura e istinto nella bellezza del suono”.
Ha peraltro eseguito, dal 2002 ad oggi, l’opera completa da camera di J. Brahms, F. Mendelssohn, R. Schumann e P. I. Tchaikovsky per le più importanti istituzioni concertistiche italiane, e compositori quali Silvia Colasanti, Fabio Vacchi, Adriano Guarnieri le hanno dedicato le loro opere.
Laura Gorna è tra gli ideatori del Festival Notti Trasfigurate al Teatro Olimpico di Vicenza e dello spettacolo su Robert e Clara Schumann “Pochi avvenimenti, felicità assoluta” realizzato con EsTrio e l’attrice Sonia Bergamasco, in prima mondiale nel 2010 al Festival MITO SettembreMusica.
Per le case discografiche Fonè e Decca ha inciso alcuni album monografici (Piazzolla, Vivaldi) come solista con l’Orchestra da Camera Italiana, un recital con il pianista Filippo Faes (Schumann, Paganini-Szymanowski, Ravel), e due CD con EsTrio, dedicati rispettivamente a Schumann e Shostakovich e ai Trii di Mendelssohn.
Ha inoltre al suo attivo numerose registrazioni radiotelevisive per RAI e ARTE, fra cui i concerti di Bruch, Chačaturjan e Prokofiev.
Primo violino di spalla dell’Orchestra da Camera Italiana, da anni Laura Gorna si dedica con passione anche all’insegnamento, prima tenendo i corsi di perfezionamento all’Accademia Musicale Pescarese, poi vincendo il concorso all’Istituto di Alta Formazione Musicale “C. Monteverdi” di Cremona. Tra i suoi allievi si annoverano diversi primi e secondi premi assegnati dai più importanti concorsi internazionali.
Nella sua attività di alta formazione si inserisce anche il progetto “Beethoven: Presente!”, ideato da Laura Gorna in collaborazione con Salvatore Accardo e il Conservatorio Monteverdi di Cremona, tenutosi a Cremona a nel novembre 2020 e trasmesso in diretta streaming su Corriere della Sera TV.
Laura Gorna suona lo splendido violino “Giorgio III” di Giovanni Paolo Maggini (Brescia, 1620).

www.lauragorna.it