Alta formazione

Francesco Molmenti

Materie: Chitarra, prassi esecutiva e repertori
francesco.molmenti@conscremona.it

Francesco Molmenti, nato a Pordenone, si è avvicinato allo studio della chitarra classica all’età di undici anni sotto la guida della M° Lucia Pizzutel che lo seguirà fino al diploma, conseguito nel 2003 con il massimo dei voti e la lode presso  il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste nella classe del M° Frédéric Zigante. La sua formazione musicale è arricchita dagli studi di Composizione, Direzione d’Orchestra, due lauree cum laude in scienze musicologiche e da un Dottorato di Ricerca in Musicologia, che completa presso L’Università degli Studi di Pavia (Dipartimento di Musicologia di Cremona). Nel 2018 ha conseguito presso il Conservatorio di Parma il Master di II livello di Alto Perfezionamento in interpretazione Musicale con la votazione di 110 e lode.

Dal 1994 al 2004 si è distinto in diversi concorsi Nazionali e Internazionali ottenendo ovunque il primo premio (“Rovere d’Oro” di S.Bartolomeo a Mare, “Premio G. Crespi” di Azzano Decimo, “Città di Ortona “, “Riviera della Versilia” di Camaiore nel 1996; A.GI.MUS. di Varenna nel 1997; “Città di S. MAURO”,   “Salmaso” di Viareggio nel 1998. Rassegna “Levrone Bottero” di Mondovì, “O. Caiazzo”di Napoli nel 1999. Selezione” giovani concertisti di Parma “, Concorso “Ansaldi-Servetti” di Mondovì e “I.Padovez” (Croazia) nel 2001.) Nel settembre 2003 consegue il 2° premio (1° premio non assegnato) al prestigioso Concorso Internazionale di Gargnano e nel 2004 vince il Concorso di Abbiategrasso (MI). Ha vinto il secondo premio all’Asian International Guitar Festival and Competition 2015. Tali risultati lo porteranno a esibirsi, in veste di solista, solista con orchestra, e in diverse formazioni cameristiche, in diverse città italiane e nazioni estere:

Croazia (Buzet, Delnice, Labin, Opatija, Pula, Varazdin, Verteneglio), Francia (Gironde, La Réole, Nizza, Périgueux), Italia (Aviano, Bassano, Brugnera, Burano, Pordenone, Parma, Caldarola, Campagnola Emilia, Casolta, Castel San Giovanni, Cavezzo, Cervia, Clusone, Crema, Cremona, Courmayeur, Erto e Casso, Fermo, Foligno, Fossalta di Piave, Fusignano, Gradisca d’Isonzo, Grafignana, Gorizia, Gromo, Lignano, Lodi, Milano, Modena, Mondovì, Monte Rubbiano, Oristano, Parma, Perugia, Piacenza, Pisa, Pordenone, Portobuffolé, Sacile, Salsomaggiore, Treviso, Trieste, Venezia), San Marino, Slovenia (Capo d’Istria), Spagna (Almeria), Tailandia (Bangkok), Taiwan (Taipei), Usa (Los Angeles, Oklahoma City), UK (London).

Attualmente si esibisce in veste da solista, con il trio di chitarre Res intimae e in duo con il clavicembalista Luigi Accardo (Extravagantia Duo) con il quale ha recentemente registrato un disco con l’integrale delle trio sonate per organo di J.S. Bach (Dynamic). È direttore dell’ensemble Un pizzico di corda di Cremona. Insegna presso il Liceo Musicale “A. Stradivari di Cremona e nel 2017 ha fondato con la M° Lucia Pizzutel l’Accademia chitarristica A più corde (Sacile – Cremona).

Come musicologo si è dedicato allo studio della teoria musicale tardo medievale e alle figure di Johannes Tinctoris e Josquin des Prez, partecipando a convegni e seminari come relatore e figurando come autore in riviste scientifiche e miscellanee specializzate.