Corsi liberi strumento e canto

Emanuele Scaramuzza

Materie: Pianoforte
emanuele.scaramuzza@conscremona.it

Emanuele Scaramuzza, 24 anni, dopo il diploma in pianoforte col massimo dei voti e la lode presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali ‘Claudio Monteverdi’ di Cremona (M° Alberto Baldrighi), ha conseguito nel 2016 la laurea di II livello in pianoforte, con il massimo dei voti e la lode, presso il Conservatorio ‘G. Nicolini’ di Piacenza, sotto la guida del M° Davide Cabassi.
Attualmente studia all’Accademia Internazionale ”Incontri col Maestro” di Imola con il M° Ingrid
Fliter.
Ha seguito masterclass con i Maestri B. Petrushansky, O. Marshev, D. Rivera, E. H. Smebye, T. Larionova, R. Capello, A Hintchev, N Trull, e ha inoltre frequentato corsi di composizione con i M° L. Macchi, G. Leanza e H. Unterhofer.

Dal 2001 ha al suo attivo numerose competizioni, in Italia e all’estero, ottenendo primi premi assoluti e primi premi, tra i quali Città di Minerbio, Concorso Vignola, Concorso Johannes Brahms di Acqui Terme, Concorso di Pino Torinese, Concorso Clara Schumann di Olgiate Olona, Concorso Young Musician di Tallin (Estonia). Nel 2010 si è aggiudicato il 1° premio assoluto al 25° Concorso Pianistico Nazionale J.S. Bach di Sestri Levante. A maggio 2012 ha ottenuto il 2° premio (primo non assegnato) al Concorso di Piove di Sacco ‘Sezione Musica da camera’, suonando con la violoncellista Afra Mannucci.

A luglio 2015 ha vinto il primo premio assoluto (e premio Villa Oliva 2015) al Concorso Nazionale Villa Oliva a Cassano Magnago (VA) (presidente giuria Marcella Crudeli).
A maggio 2016 ha vinto il primo premio al Concorso Nazionale di Esecuzione musicale ‘Città di Piove di Sacco’.
Nel 2017, in duo con il violoncellista Leonardo Preitano, ha vinto il primo premio cat. D al 35° Concorso Internazionale di Musica ‘Città di Stresa’, e il secondo premio al 22° Concorso Strumentistico Nazionale ‘Città di Giussano’.
La sua attività di concertista l’ha portato a esibirsi come solista ma anche in duo, trio e altre formazioni cameristiche, in prestigiosi teatri in diverse città in Italia e all’estero.
A marzo 2015, in duo con il violinista Teofil Milenkovic, ha tenuto un concerto benefico organizzato dalla Fondazione Arvedi Buschini, dalla Diocesi e dal Comune di Cremona, presso l’Auditorium del Museo del Violino; sempre in duo con Milenkovic ha suonato a Bolzano per la Società dei Concerti nella stagione 2014/2015.
Nel 2016 ha tenuto recital presso l’Auditorium Pollini di Padova e l’Auditorium Paganini di Parma, e presso l’Auditorium della Camera di Commercio di Cremona, aprendo la rassegna pianistica ‘Il Pianoforte: uno sguardo, molteplici prospettive’. In qualità di vincitore assoluto del ‘Premio Villa Oliva 2015’, ha tenuto un recital presso Villa Oliva a Cassano Magnago, suonando musiche Mendelshonn, Ligeti e Rachmaninov. Ad aprile 2017 è stato invitato a suonare al Tiroler Festspeiel presso il Festspielehaus, Erl, Austria, in qualità di solista; ha inoltre suonato in duo con il
violoncellista Leonardo preitano al Teatro Galilei di Romanengo (CR) e nella stagione Master4Strings a Bogliasco (GE).
Ad agosto 2017 ha suonato nell’ambito della stagione ufficiale Kawai a Ledro, in una serata dedicata alle sonate di Beethoven.
A 12 anni ha debuttato con l’orchestra ‘Mauro Moruzzi’ di Cremona, suonando il concerto in Re maggiore di Franz J. Haydn. Ha poi suonato con l’Orchestra laVerdi per Tutti (direttori Matthieu Mantanus e Jader Bignamini), l’Orchestra Stradivari Monteverdi (direttore Marco Fracassi) e nel 2014 ha collaborato con l’orchestra del Tiroler Festspiele Erl (direttore Gustav Kuhn).
A marzo 2017 ha suonato con l’Orchestra Carisch di Milano (direttore Emanuele Delucchi) il Concerto n. 3 di L. Van Beethoven presso la sala Leonardo da Vinci del Museo della Scienza e della Tecnica di Milano.
Nel 2005 ha partecipato alla registrazione di un CD con musica di Schubert, Chopin e Prokofiev, a scopo benefico a favore dell’Associazione ‘Giorgio Conti’ di Cremona.