Alta formazione

Laura Gorna

Materie: Violino prassi esecutiva e repertori, Quartetto
laura.gorna@conscremona.it

Nata in una famiglia di musicisti, Laura Gorna si diploma con il massimo dei voti presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano, sotto la guida di Gigino Maestri. Si perfeziona in seguito con Salvatore Accardo all’Accademia “W.Stauffer” di Cremona.

Vincitrice del XXII Concorso “Città di Vittorio Veneto”, debutta giovanissima alla Sala Verdi di Milano, suonando il Concerto di Khachaturian con l’Orchestra della Rai.

Le sue tournée l’hanno vista esibirsi nei principali centri italiani e mondiali: Sala Verdi e Auditorium Cariplo di Milano, Teatro Ponchielli di Cremona, Auditorium Lingotto e Conservatorio G. Verdi di Torino ,Teatro Comunale di Bologna, Teatro Regio di Parma, Teatro San Carlo e Settimane Musicali di Napoli, Accademia Chigiana di Siena, Teatro la Fenice di Venezia, Teatro Olimpico di Vicenza,Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro della Pergola di Firenze, Auditorium Parco della Musica e Teatro Olimpico di Roma, Teatro Petruzzelli di Bari, Politeama di Palermo, Cité de La Musique e Thèatre de Champs-Elysèes di Parigi, Royal Albert Hall di Londra, Fondazione Gulbenkian di Lisbona, Lincoln Center di New York, Opera House di Tokyo, Opera di Pechino, Teatro Coliseo e Colón di Buenos Aires, Teatro Municipale di San Paolo, Festival di Verbier e Mentone,etc.

In Italia e all’estero è ospite cone solista di numerose orchestre, quali l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra Regionale Toscana, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, la Sudwestdeutsche Philarmonie, Orchestra da Camera Italiana, Balkan Symphony Orchestra,Qatar Philharmonic Orchestra ,sotto la direzione di Stewart Robinson, Baldur Bronnimann, Christopher Franklin, Salvatore Accardo, Piero Bellugi, Ovidiu Balan.

Grande appassionata di musica da camera, Laura Gorna diventa nel 1992 membro del Quartetto Accardo e collabora in diverse formazioni con Bruno Giuranna, Toby Hoffmann, Rocco Filippini, Bruno Canino, Giovanni Bellucci, Andrea Lucchesini, Franco Petracchi.

Nel 2005 fonda “Estrio” con la violoncellista Cecilia Radic e la pianista Laura Manzini, definite da Lorenzo Arruga, al loro debutto discografico e concertistico, come “Tre musiciste ineccepibili, firmano un disco esemplare e intensissimo: saldezza e fantasia, cultura e istinto nella bellezza del suono”.

Ha peraltro eseguito, dal 2002 ad oggi, l’opera completa da camera di J. Brahms, F. Mendelsshon e R. Schumann per le più importanti istituzioni concertistiche italiane.

Nel Marzo 2009 Estrio si è esibito nella Cappella Paolina del Quirinale, alla presenza del Presidente Napolitano.

Laura Gorna è tra gli ideatori del Festival Notti Trasfigurate al Teatro Olimpico di Vicenza e dello spettacolo su Robert e Clara Schumann “Pochi avvenimenti , felicità assoluta.” con Estrio e l’attrice Sonia Bergamasco, in prima mondiale al Festival MiTo 2010.

Incide per la casa discografica “Fonè”, le sue più recenti registrazioni comprendono alcuni CD monografici (Piazzolla, Vivaldi) come Solista con l’Orchestra da Camera Italiana, un recital con il pianista Filippo Faes (Schumann, Paganini-Szymanowski, Ravel) e l’ultimo CD con Estrio (Schumann, Shostakovich).

Ha inoltre al suo attivo numerose registrazioni radiotelevisive per la Rai, Art’è, Radiotre, fra le quali i concerti di Bruch, Khachaturian e Prokofiev.

Primo violino di spalla dell’Orchestra da Camera Italiana, da anni Laura Gorna si dedica con passione anche all’insegnamento, prima tenendo i corsi di perfezionamento all’ “Accademia Musicale Pescarese”, poi vincendo il concorso all’Istituto di Superiore di Studi Musicali “C. Monteverdi” di Cremona. Tra i suoi allievi si annoverano diversi primi e secondi premi assegnati dai più importanti concorsi nazionali.

Laura Gorna suona lo splendido violino “Giorgio III” di Giovanni Paolo Maggini (Brescia,1620).